Finanziamenti

Mutuo Prima Casa Giovani

Mutuo Prima Casa Giovani

Un'agevolazione dedicata agli under 36.

Aiutiamo i giovani a mettere su casa

Con la legge 23 luglio 2021 n. 106 di conversione del decreto legge 25 maggio 2021 n. 73 recante misure urgenti connesse all’emergenza Covid-19 per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali (c.d. decreto legge Sostegni-bis), sono state emanate nuove importanti disposizioni riguardanti anche il Fondo di garanzia per i mutui per acquisto e ristrutturazione prima casa istituito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF).

 

In particolare, la garanzia concedibile dal Fondo è elevata all’80% della quota capitale per tutti coloro che rientrano nelle categorie prioritarie elencate di seguito (con ISEE non superiore a 40mila euro annui) e che ottengono un mutuo superiore all’80% rispetto al prezzo d’acquisto dell’immobile, comprensivo di oneri accessori.

Per coloro che, pur rispettando i requisiti di accesso al Fondo, hanno un ISEE superiore a 40mila euro annui, la garanzia resta al 50% della quota capitale.

 

A chi è rivolto il Fondo

Il Fondo è rivolto a tutti i cittadini che, alla data di presentazione della domanda di mutuo per l’acquisto della prima casa, non siano proprietari di altri immobili a uso abitativo (anche all’estero) salvo il caso in cui il mutuatario abbia acquisito una proprietà per successione causa morte, anche in comunione con altro successore, e che questa sia ceduta in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.

Elenco delle categorie prioritarie:

  • Coppia coniugata ovvero convivente more uxorio da almeno due anni, in cui almeno uno dei richiedenti non abbia compiuto 36 anni
  • Famiglia monogenitoriale con figli minori
  • Giovani che non abbiano compiuto 36 anni
  • Conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti Autonomi per le Case Popolari, o comunque denominati

Inoltre, per tali categorie è previsto un tasso calmierato del finanziamento ovvero "il tasso effettivo globale (TEG) non può essere superiore al tasso effettivo globale medio (TEGM), pubblicato trimestralmente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ai sensi della legge 7 marzo 1996 n. 108".

 

Caratteristiche del mutuo

  • Puoi richiederlo per diverse finalità: acquisto, ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica di immobile da adibire ad abitazione principale.
  • Puoi scegliere tra tasso variabile e tasso fisso.
  • Importo massimo: 250.000 €

 

Caratteristiche dell'immobile

L’immobile per il quale si chiede il finanziamento:

  • Deve essere adibito ad abitazione principale.
  • Non deve rientrare nelle categorie catastali A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (abitazioni in ville) e A/9 (castelli, palazzi di eminenti pregi storici o artistici).
  • Non deve avere le caratteristiche di lusso indicate nel decreto 2 agosto 1969 n. 1072.

 

Come accedere al Fondo

Per accedere al Fondo è necessario presentare in banca, contestualmente alla richiesta di mutuo, il modulo scaricabile dal sito del MEF, allegando un documento di identità e la dichiarazione ISEE.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le condizioni contrattuali sono indicate nel documento "Informazioni generali sul credito immobiliare offerto ai consumatori" messo a disposizione del pubblico presso gli sportelli della banca e nella sezione “Trasparenza” del sito internet, e nel documento “Prospetto informativo europeo standardizzato”, che sarà consegnato al cliente prima della conclusione del contratto. La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità della banca previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.