Accendi il cambiamento energetico

Prorogata la scadenza per presentare le domande di partecipazione all'iniziativa di Fondosviluppo avviata nei mesi scorsi per rafforzare e sviluppare il percorso verso la transizione ecologica.

F6e4f6b7 Istock 823698026
27 giugno 2023
Novità |  Imprese |  Territorio | 

Nell’ambito delle iniziative di sostegno alle imprese cooperative aderenti a Confcooperative per accompagnare la transizione ecologica, Fondosviluppo ha aperto la call “Accendi il cambiamento energetico”.

 

L’iniziativa, con un plafond di 3 milioni di euro, prevede il concorso in conto interessi su mutui erogati dalle BCC, la copertura degli oneri finanziari della garanzia di Cooperfidi e un contributo a fondo perduto. Visto il crescente interesse mostrato dalle cooperative per la misura, Fondosviluppo ha ritenuto di prorogare la scadenza per la presentazione delle richieste al 31 dicembre 2023.

 

Le spese ammissibili sia per gli interventi di efficientamento/risparmio energetico sia per gli interventi funzionali a ridurre emissioni e dipendenza energetica sono:

  1. Interventi di isolamento termico (cappotto termico)
  2. Sostituzione di infissi
  3. Sostituzione di impianti di climatizzazione
  4. Sostituzione di impianti di riscaldamento invernale con pompe di calore o caldaie a condensazione, oppure con micro-cogeneratori
  5. Installazione di dispositivi per la domotica e il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e climatizzazione
  6. Sostituzione dell’impianto di illuminazione (tradizionale/incandescenza etc.) con lampade a led
  7. Installazione di impianti di produzione di energia generata da fonti rinnovabili e sistemi di accumulo
  8. Installazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici

 

La misura prevede i seguenti interventi da parte di Fondosviluppo:

  • Concorso in conto interessi per un importo massimo di 50.000 euro su un mutuo accordato dalla BCC per un importo massimo di 500.000 euro e una durata massima di 5 anni
  • Copertura degli oneri finanziari su eventuali garanzie rilasciate da Cooperfidi Italia
  • Contributo a fondo perduto per un importo massimo di 5.000 euro per cooperativa richiedente, a fronte di rimborso costi per progettazione e consulenza sullo studio di fattibilità, valutazioni efficientamento e certificazioni energetiche rilasciate da realtà cooperative accreditate aderenti a Confcooperative o afferenti al sistema Confcooperative, dunque anche riferibili al Credito Cooperativo

 

Per saperne di più clicca qui >> www.fondosviluppo.it