L’Assemblea dei Soci di Cassa Centrale Banca ha approvato il bilancio 2023 ed esaminato il bilancio consolidato

  • L’utile netto del Gruppo cresce a 871 milioni di euro, +55% rispetto al 2022 (562 milioni)
  • Posizione patrimoniale ai vertici del sistema bancario nazionale (CET1 Ratio del 24,6%)
  • Supporto alle comunità locali con oltre 21.500 iniziative, per un totale di circa 42,5 milioni di euro
  • Presentata la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario (DNF) per l’esercizio 2023

Assemblea Dei Soci 2024
07 giugno 2024
Novità |  Soci | 

L’Assemblea dei Soci di Cassa Centrale Banca, riunitasi in data odierna a Milano sotto la presidenza di Giorgio Fracalossi, ha approvato il bilancio separato ed esaminato il bilancio consolidato e la dichiarazione di carattere non finanziario (DNF) riferiti al 2023.

L’esercizio 2023 si è chiuso con un utile netto consolidato pari a 871 milioni di euro, in crescita del 55% rispetto al 2022 (562 milioni). L’utile netto della Capogruppo si è attestato a  31,1 milioni di euro.

A guidare la crescita del Gruppo si evidenziano nuove erogazioni di crediti per oltre 8 miliardi, per un’esposizione creditizia lorda di oltre 50 miliardi e la crescita della raccolta complessiva a oltre 113 miliardi.

Il Gruppo Cassa Centrale si distingue per l’ottima qualità degli attivi che, beneficiando dell’aumento della copertura dei crediti deteriorati all’85% (81,8% al 31 dicembre 2022), ha consentito la diminuzione dell’NPL Ratio netto a 0,7% (0,9% al 31 dicembre 2022). La posizione patrimoniale si conferma ai vertici del sistema bancario nazionale con il CET1 Ratio pari al 24,6%.

Nel corso dei lavori assembleari è stata altresì presentata la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario riferita al 2023. I risultati rendicontati relativamente alle dimensioni ambientale, sociale e di governance del Gruppo dimostrano l’impegno del Gruppo nei temi della sostenibilità.

Un percorso di miglioramento continuo che mette al centro lo sviluppo dei territori e delle comunità locali in cui il Gruppo opera - unica realtà bancaria presente in 307 comuni di cui il 71% con meno di 3.000 abitanti. Il numero di collaboratori ha superato le 12mila unità, in prevalenza (96%) con contratto a tempo indeterminato, e ha registrato una crescita netta di 868 unità nel quinquennio 2019-2023. Sale al 43,3% la componente femminile rispetto al 40,8% del 2019; il numero di donne collaboratrici è cresciuto del 13,1% complessivamente e del 31% per le donne dirigenti e quadri.

I dipendenti del Gruppo nel 2023 hanno potuto fruire di oltre 700mila ore di formazione, quasi 94mila in più rispetto all’esercizio precedente.

A testimoniare l’impegno tangibile alla cooperazione per lo sviluppo delle comunità, il Gruppo Cassa Centrale ha versato oltre 26 milioni di euro ai Fondi Mutualistici per lo sviluppo della cooperazione e ha sostenuto più di 21.500 iniziative – afferenti agli ambiti socio-assistenziale, sport e tempo libero, cultura, formazione e ricerca e promozione dei territori – per un totale di 42,5 milioni di euro erogati nel 2023.

Negli ultimi 5 anni il Gruppo ha dimezzato le emissioni di anidride carbonica (Scope 1 e 2, scese del 27,8% nell’ultimo anno) grazie a progetti volti a diminuire i consumi energetici e all’incremento dell’acquisto di energia prodotta da fonti rinnovabili (dal 64% nel 2019 al 96% nel 2023).

A seguito delle dimissioni di Clara Carbone, l’Assemblea dei Soci ha deliberato di nominare Elisabetta Caldirola nuovo Sindaco Supplente, che rimarrà in carica sino alla data dell’Assemblea chiamata ad approvare il bilancio relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2024.